Formello – La Storta


Paolo

Formello Via Francigena

Tappa tranquilla, fuori dal traffico, anche se molto articolata. Preferibile avere una scorta d’acqua.

Lunghezza della tappa: 18 km (distanza da Roma 35 km).

Dislivello totale: salita 489 m – discesa 631 m. Pendenza massima: salita 17% – discesa 22%.

Da vedere: Isola Farnese, La Storta.

Ci si avvicina alla grande città

Oggi ci alziamo tardi, ci attendono le ultime due tappe con chilometraggio breve (circa 19 km). Ore 6.00 suona la sveglia e con una calma che non ci contraddistingue usciamo dall’ostello per le 7.00. Prima tappa colazione. Le brioche non sono più quelle toscane fresche di forno; ci si avvicina alla grande città e la colazione inizia a diventare veloce e insapore, poi via si parte.

Francigena Formello

Sotto la telecamera

Contro ogni nostra previsione ci troviamo dopo poco immersi nel verde. Il percorso si snoda con brevi saliscendi tra le colline che circondano Roma e dopo pochi chilometri ci troviamo a costeggiare incuranti un campo da calcio.

bovini parco Veioparco Veio

A un tratto vediamo in lontananza un piccolo gruppo di persone e una telecamera rivolta verso di noi. Il nostro io, nonostante un forte dubbio, si espande un poco: ma perché ci riprendono? L’illusione di essere protagonisti dura poco. Un gruppo di macchine si palesa dietro di noi e da dietro i finestrini di un’auto appare un volto. In men che non si dica dalla bocca di Giorgio esce il nome di “Parolo!“. Chiediamo ai presenti ed ecco svelato il mistero: siamo arrivati davanti all’ingresso del campo sportivo della Lazio e stanno iniziando a entrare i calciatori per l’allenamento della mattina.

La città di Veio

Poi ancora saliscendi su strade sterrate attraverso il parco naturalistico-archeologico di Veio, fino ad arrivare ai reperti archeologici dell’antica città etrusca (purtroppo non visitabile).

parco Veioparco Veio

I chilometri passano veloci e grazie alle nubi, che ci accompagnano sin dalla partenza, arriviamo presto alla metà. Tappa veloce, piacevole e, dopo i tanti chilometri percorsi, decisamente facile e con pochissimi tratti sull’asfalto.

parco Veiocascate mulino Veio

La meta è vicina?

Sbuchiamo sulla Cassia e a pochi passi si trova la struttura delle suore dove abbiamo prenotato. Arriviamo appena in tempo, perché sopraggiunge un acquazzone estivo. La casa di ferie è quasi un hotel: lenzuola e asciugamani, televisione e la possibilità di cenare, colta al volo perché fuori continua a diluviare.

Domani ci attende l’ultima tappa, Roma e il Vaticano. Siamo stanchi, ma non riusciamo a dormire. La tristezza sta prendendo il sopravvento sulla gioia per l’arrivo. Ancora un giorno e tutto finirà e capiamo che è solo il viaggio che conta e la meta sarà solo un nuovo punto di partenza.

Ospitalità

Nostra Signora del Sacro Cuore, via Cassia 1826
Tel. 338 6052781, 06 30890863, info@casanostrasignora.it
Camere multiple compresa colazione.
Cena menù pellegrino 15 euro
Euro 20 euro circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.