Gambassi Terme – San Giminiano


Monica

alba Gambassi Terme

La tappa da Gambassi Terme a San Giminiano è abbastanza breve e piacevole, con diversi saliscendi.

Lunghezza della tappa: 13,5 km (distanza da Roma 302 km).

Dislivello totale: salita 429 m – discesa 425 m.

Pendenza massima: salita 14,5% – discesa 11%.

Da vedere: Luiano e San Pietro, Pancole, Collemuccioli, Pieve di Santa Maria a Cellole, San Giminiano.

Mappa GPS non disponibile causa esaurimento batteria cellulare.

Salirò, salirò…

Sono ormai tre giorni che percorriamo la Via Francigena. Siamo in 8, tre generazioni e rapporti affettivi diversi, uniti nel cammino seguendo le antiche orme dell’arcivescovo di Canterbury, Sigerico: partiti da Lucca, meta finale Roma.
La nostra quarta tappa inizia in salita dall’ospitale che diede riposo nella notte dei tempi alla nostra remota guida e ci spinge su, fino a Gambassi Terme.
Illuminati da un’alba abbacinante, non ci facciamo ingannare dalle indicazioni che ci portano verso il dedalo cittadino e, istruiti alla partenza dall’ospitaliero, iniziamo subito una lunga discesa.

alba Gambassi Terme

Scendendo, il sole con i suoi colori viene da noi respinto ancora verso l’orizzonte e iniziamo a perderci tra casali, cavalli che brulicano l’erba fuori dai recinti e filari di Chianti, tra umidi profumi di menta e di mosto.

Le spalle reggono ancora e le vesciche ai piedi sono zittite dai cerotti. L’aria è fresca. Le generazioni parlano e si ascoltano: filosofia, musica rap, medicina e psicologia, e ultimi apparecchi di telefonia mobile. Il tempo scorre e senza accorgerci ci ritroviamo nuovamente a salire.

alba Gambassi Termealba Gambassi Terme

Ancora un perché

Mentre arranchiamo in vicinanza di antiche pievi trasformate in dimore eleganti, scopro però di essere l’unica rimasta a chiedersi il perché di tutto ciò, di questo cilicio inconsapevole accettato d’impulso e con allegro entusiasmo, durante una molle estate in riva al mare. Penso di cedere, sono sfinita, la fatica dei giorni di continuo cammino inizia ad accumularsi e i miei dolori si trasformano in notti insonni: al mattino sorge luminoso solo il sole, non io.

chiesa di Cellule

Una pausa vicino alla piccola chiesa di Cellole. Mi tolgo lo zaino. Silenzio, mi chiudo e guardo, seduta su un pezzo di legno all’ombra. Poi vedo e ricordo la pagina di un libro di Pierluigi Capello che parla della differenza tra il “capire” di chi vive all’interno di un paesaggio e il “comprendere” di chi lo vede dall’alto, come adesso faccio io. Dalla cima, più vicino al cielo, gli occhi abbracciano la terra senza fatica e attrito, non ne afferrano solo alcuni particolari, e ti fanno sentire più tutto il tuo peso di uomo. Finalmente respiro e comprendo perché.

Illusione ottica

Forza ragazzi, andiamo, si scende, si scende ancora, siamo quasi arrivati. San Giminiano è lì, ma sembra tutto un inganno. La meta è una quinta teatrale irraggiungibile, bellissima e beffarda, che pare mai avvicinarsi. Ma non ci si arrende e si continua. Finalmente, graziati, cala il sipario davanti a noi, siamo all’ultima salita, e la città delle torri è presa dalla nostra brigata, felice.

San GiminianoSan Giminiano

Questa storia partecipa al

Logo Blogger Contest Altitudini

Un tuffo in piscina

Il nostro cammino è proseguito per circa 2 km oltre San Giminiano verso il campeggio prenotato a suo tempo. La scelta è stata fatta per premiare il gruppo, soprattutto i ragazzi, con un rinfrancante bagno nella piscina del camping. Allettante era anche la presenza di lavatrici che ci avrebbero risparmiato il consueto bucatino post tappa, ma ahimè il bucatino giornaliero a mano non è mancato, causa presenza di due sole lavatrici, naturalmente occupate. Le casette del pellegrino dove abbiamo alloggiato sono nuove, attrezzate di frigorifero, ma non di cucina.

camping Boschetto di Piemma

Ospitalità

Camping Boschetto di Piemma, Loc. Santa Lucia 38/c
Tel. 0577 907134 (Sara), info@villaggiodelpellegrino.it
Alloggio con bagno privato comprensivo di biancheria da letto (no da bagno), climatizzazione, piscina (obbligo cuffia).
Euro 16,50 a persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.