Via Francigena: l’arrivo a Roma negli occhi di un ragazzo


Giorgio

Dopo oltre 400 km percorsi a piedi e 16 giorni di ininterrotto cammino sulla Via Francigena, io con la mia famiglia e miei amici giungiamo finalmente alle porte di Roma.

Partiti da La Storta, nostra ultima tappa, percorriamo per oltre un’ora la periferia della capitale, tra le macchine e nello smog.

Il cartello stradale che indica la nostra meta, “Roma”, è già stato superato, quando iniziamo una salita che ci porta all’interno del parco capitolino di Monte Mario e qui entriamo in un bosco che si stenta a credere possa esistere in una grande metropoli.

Parco Monte Mario Roma

Salire per vedere

Continuiamo a salire lungo un sentiero in ghiaia, finché a un tratto, guardando in alto, non scorgiamo più le chiome degli alberi, ma un cielo azzurro limpido: siamo in cima!

Io sono il primo del gruppo insieme a mio cugino Giulio, che anche lui non riesce a credere di essere finalmente arrivato. Porto lentamente gli occhi all’orizzonte e, come un marinaio urla “Terra!”, io grido: “Roma!”.

vista Roma Mons Gaudi

Davanti ai nostri occhi ci appare la città delineata dai suoi sette colli: Aventino, Campidoglio, Palatino, Celio, Esquilino, Viminale e Quirinale. Vediamo solo una parte di Roma, ma la più bella ed antica. Mezzogiorno è passato e il sole alto nel cielo ci permette di scorgere in lontananza in mezzo alle case l’Altare della Patria e la Cupola di San Pietro.

vista Roma Mons Gaudi

Quello che veramente vedono i miei occhi

Quello che vedo di fronte non è solo un paesaggio affascinante, è qualcosa che ha un significato diverso per me: vi vedo le mie fatiche di questi giorni passati, il dolore alle gambe appesantite dalle lunghe ore di cammino, le fitte continue ai piedi per le numerose vesciche, ma anche la gioia dell’arrivo agli ostelli che ci avrebbero accolto per la notte e le risate la sera in compagnia davanti a un buon piatto al ristorante.

Tutto questo insieme alla veduta di Roma, la città eterna. La fine del nostro indimenticabile cammino sulla Via Francigena.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.